I dolori muscolari e articolari sono una forte causa di stress per milioni di persone, alle prese con infiammazioni, strappi e altre problematiche fisiche difficili da trattare. Come sempre una soluzione è quella che ci arriva dalla natura, inesauribile fonte di rimedi privi di controindicazioni, come appunto i miorilassanti naturali.

Si tratta di sostanze naturali con elevate capacità lenitive e curative, che possono essere utilizzate per contrastare i dolori muscolari, sia al posto delle medicine tradizionali che come integrazione alle terapie mediche. Il grande vantaggio è che anche le persone allergiche o contrarie ai farmaci possono farne uso, visto che stiamo parlando di un prodotto completamente naturale.

Ovviamente ogni tipo di miorilassante ha delle proprietà benefiche differenti, per questo bisogna conoscerli, per usarli correttamente seguendo le indicazioni degli esperti. Trovare giovamento dalle piante è un’arte antica, tramandata da millenni di generazione in generazione. La riscoperta di questi vecchi rimedi può solo che aiutarci a migliorare la nostra qualità di vita e quella delle persone che ci circondano.

Miorilassanti naturali: cosa sono e come funzionano

miorilassanti naturalio

a

La maggior parte delle medicine moderne contiene estratti di sostanze presenti in natura, ma ottenute attraverso un processo di sintesi artificiale in laboratorio. Le proprietà curative delle piante sono note da tempo, per questo a volte è possibile fare a meno di alcuni farmaci, sostituendoli con i miorilassanti, ovvero le erbe medicinali con proprietà terapeutiche.

Naturalmente ciò è possibile solo ed esclusivamente quando non si tratta di casi e problematiche gravi, come per esempio la riduzione del dolore articolare e muscolare in seguito a una contusione. I miorilassanti naturali hanno al loro interno delle sostanze particolari, che se assimilate entrano in circolo nell’organismo e svolgono un effetto analgesico su tutto il corpo, offrendo un ottimo lenitivo naturale.

Miorilassanti artificiali: cosa sono e quali controindicazioni presentano

miorilassanti chimici

a

Come abbiamo appena accennato, i miorilassanti naturali sono dei sostituti dei medicinali tradizionali, largamente utilizzati per intervenire direttamente sul sistema nervoso e muscolare. Bisogna considerare che stiamo parlando di farmaci piuttosto pesanti, che possono essere assunti soltanto dietro prescrizione medica.

Tra i più comuni troviamo l’Epirisone, il Tiocolchicoside, il Baclofen, la Tizanidina, il Vecuronio e l’Atracurio. Tra le proprietà di questi medicinali ci sono la vasodilatazione, la cura degli spasmi muscolari e il trattamento di malattie come le patologie del midollo spinale e di alcuni tumori. Purtroppo questi farmaci hanno delle gravissime controindicazioni, tra cui:

  • insonnia
  • stati confusionali
  • tremori
  • disturbi gastrointestinali
  • ipertensione
  • brachicardia vertigini
  • debolezza

Per questo quando possibile è importante cercare di sostituire i miorilassanti con dei prodotti naturali, per evitare tutte queste pesanti conseguenze ma allo stesso tempo migliorare la vita dei pazienti. Naturalmente l’utilizzo dei miorilassanti deve essere sempre consigliato da un medico, il quale soltanto potrà decidere se e quando eliminare eventualmente un farmaco per passare a un rimedio meno invasivo e debilitante.

Quali sono i benefici dei miorilassanti naturali

relax

ayoga exercise abstract

I benefici offerti dai miorilassanti naturali sono innumerevoli. Innanzitutto spesso offrono gli stessi risultati dei farmaci sintetici, ovviamente però senza tutte quelle controindicazioni. Inoltre non hanno ripercussioni dirette sullo stato psicofisico delle persone, anzi riescono spesso a migliorare la loro qualità di vita e a renderle meno distanti dalla società.

Inoltre non sono molto costosi e possono essere integrati anche nelle cure di tipo tradizionale, fornendo un supporto per diminuire la dose dei farmaci. I miorilassanti naturali hanno un effetto immediato, già dopo pochissimo tempo dalla loro applicazione sulle parti dolenti. In più un loro grande vantaggio è che possono essere usati anche sul lungo periodo, quindi forniscono un valido aiuto per i malati cronici anche per patologie di lieve entità.

I migliori miorilassanti naturali: caratteristiche e proprietà

Oggi è possibile trovare in commercio una grande varietà di miorilassanti naturali, disponibili in varie preparazioni in base al tipo di prodotto e alle proprie necessità. Per esempio si possono acquistare in gocce, creme oppure in pasticche da ingerire una o due volte al giorno, come una normale medicina. Vediamo quali sono i migliori miorilassanti naturali che si possono trovare in vendita.

Arnica: L’arnica è un forte miorilassante naturale, un’erba medicinale tipica delle zone di montagne. Una delle sue qualità migliori è proprio la proprietà analgesica, infatti viene utilizzata da chi sente forti dolori muscolari, ma non vuole prendere medicine e farmaci a causa degli effetti collaterali. I principi attivi si trovano all’interno dei fiori, tra cui la più importante è la elenalina, un ottimo disinfettante e rilassante naturale.

Artiglio del Diavolo: Tra i migliori miorilassanti naturali in commercio troviamo anche l’Artiglio del Diavolo, un’erbaccia perenne che viene largamente usata per curare il mal di testa e i dolori muscolari alla schiena. Tra le sue proprietà più intense ci sono un effetto analgesico, antinfiammatorio e antipiretico, grazie alle sostanze benefiche contenute dentro le radici. Inoltre vanta alcune proprietà a livello intestinale, specialmente per lenire i dolori delle gastriti croniche. Viene molto usata per le contusioni, le cervicali e l’artrosi.

camomillaCamomilla: La camomilla è un noto calmante, un sedativo molto potente utilizzato da millenni per aiutare le persone a dormire e a superare lo stress. Inoltre oggi si conoscono anche le sue proprietà benefiche nella lotta al diabete, come aiuto naturale per la riduzione della glicemia nel sangue. La camomilla viene usata nella medicina orientale per aiutare le donne durante i dolori mestruali, ma il suo scopo principale è quello di calmante contro l’ansia e lo stress. Vanta anche alcune proprietà antinfiammatorie, infatti non è insolito vederla prescritta a chi soffre di dolori intestinali e gastroesofagei.

lavandaLavanda: La lavanda è considerata uno dei migliori miorilassanti naturali disponibili, grazie all’alta concentrazione di oli essenziali e antiossidanti come il tannino e i flavonoidi. La lavanda può contrastare il mal di testa, l’insonnia e i vari stati ansiosi e di stress, infatti agisce proprio come calmante direttamente sul sistema nervoso. Meno frequentemente viene utilizzata come digestivo e per il trattamento delle vie respiratorie, perché la lavanda ha anche delle proprietà balsamiche e carminative.

luppoloLuppolo: Dalla famiglia delle Cannabaceae, il luppolo non è probabilmente il miorilassante più conosciuto, ma sicuramente è uno dei rimedi più forti per il trattamento dei dolori muscolari e articolari. Tra le tantissime proprietà di questa pianta di origini nordiche ci sono quelle sedative e analgesiche. Il luppolo viene usato per dare conforto a chi soffre di mal di testa e cervicale, per il mal di stomaco e come lenitivo delle infezioni meno gravi alle vie respiratorie.

magnesioMagnesio: Il magnesio non è una pianta ma un minerale. Ciononostante è un ottimo miorilassante naturale, nonché uno dei Sali minerali principali per il corretto funzionamento del sistema nervoso. Il magnesio garantisce che il corpo riesca a muovere i muscoli e a gestire i nervi nei tempi e nei modi giusti. Assunto su prescrizione stimola la produzione di adrenalina, confermandosi un eccellente anti-crampo e rilassante. Immesso nel sangue aiuta i globuli rossi a produrre energia dal metabolismo delle proteine.

nepeta catariaNepeta Cataria o erba gatta: La Nepeta Cataria, o come viene comunemente chiamata l’erba gatta, è un ottimo miorilassante naturale. Per questo motivo vediamo spesso i gatti mangiare quest’erba, perché su di loro le proprietà sedative diventano simili a quelle di una droga, mentre gli esseri umani hanno un peso troppo elevato per ottenere gli stessi effetti. L’erba gatta vanta proprietà sedative e antispasmodiche, infatti viene utilizzata per combattere i dolori muscolari ma anche per migliorare la digestione ed eliminare i gas intestinali.

passifloraPassiflora: La passiflora è senza ombra di dubbio il miorilassante oggi più utilizzato, grazie alla enorme proprietà calmante e analgesica. La forza di questa pianta si trova tutta nelle foglie, che contengono elevate concentrazioni di flavonoidi, alcaloidi, cianogenici e oli essenziali. Queste sostanze riescono ad agire sul sistema nervoso centrale, favorendo il sonno e il rilassamento di tutti i muscoli del corpo. La passiflora infatti è considerata il più forte ansiolitico e sedativo presente in natura, ottimo rimedio per lo stress e calmante particolarmente indicato durante la menopausa.

peperoncino di cayennaPeperoncino di Cayenna: Il peperoncino di Cayenna viene usata da centinaia di anni come curativo contro il mal di denti, per questo motivo oggi fa parte dei migliori miorilassanti naturali al servizio della fitoterapia. Si tratta delle specie di peperoncino più coltivata e diffusa del mondo, che oltre a rendere piccanti i nostri piatti ci offre elevate proprietà antidolorifiche, analgesiche e antinfiammatorie. Oltre a ciò il peperoncino di Cayenna è un ottimo stimolante della circolazione sanguigna e un toccasana naturale contro la tosse e il mal di denti.

ravanelloRavanello: Oltre ad agire direttamente sui reni e sul fegato, il ravanello è in grado di interagire con il sistema nervoso. Questo ortaggio, di cui la parte più importante è proprio la radice, è ricco di acido folico, vitamina C e B, ferro e calcio. Queste sostanze aiutano il nostro corpo a rilassarsi, distendendo direttamente i muscoli controllati dal sistema nervoso. Un altro utilizzo del ravanello sono gli infusi, che in caso di tosse e bronchite migliorano l’infiammazione dando sollievo immediato.

rosmarinoRosmarino: Il rosmarino è una delle piante officinali più utilizzate nel mondo, vero e proprio principe della dieta mediterranea ma anche un miorilassante dalle elevate prestazioni curative. Oltre ai flavonoidi e ai tannini, il rosmarino contiene alte quantità di acido rosmarinico, un potente antiossidante perfetto per contrastare i pericolosi radicali liberi. Come fitoterapico viene utilizzato per le sue proprietà antisettiche, antibatteriche e depurative.

tanacetoTanaceto: Pianta officinale da tempo inserita come medicinale naturale, il tanaceto è apprezzato soprattutto per le sue qualità digestive e astringenti. Questo miorilassante naturale ha al suo interno grandi quantità di importanti sostanze, tra cui la vitamina C, i tannini e i flavonoidi. Il tanaceto viene usato nella medicina fitoterapica per combattere i dolori muscolari, specialmente in seguito a contusioni e fratture. Inoltre è un ottimo curativo contro il mal di denti.

valerianaValeriana: La valeriana viene spesso abbinata alle tisane dopo pasto, infatti questa pianta officinale è un buon digestivo e un rimedio molto efficace contro le infiammazioni dell’intestino. Come miorilassante naturale viene usata soprattutto la radice della valeriana, ricca di alcaloidi e flavonoidi, ma anche di oli essenziali come l’acido valerico. Vanta eccellenti proprietà antiossidanti e lievi capacità antiinfiammatorie. La sua qualità più interessante è quella di intervenire sul sistema nervoso, inducendo nelle persone che ne fanno uso sonnolenza e una sensazione di rilassamento generale.

Share.

About Author

Leave A Reply