Il gioco online: una crescita senza fine

Negli ultimi anni, il gioco online ha registrato una crescita smisurata. Questa propulsione è stata impressa da diversi fattori: semplicità d’utilizzo delle piattaforme, rapidità di ricarica del conto e infinite modalità di gioco sempre più accattivanti e coinvolgenti.

I dati degli ultimi 3 anni, poi, sono sconcertanti: il mercato del gioco online è cresciuto mediamente del 25%. Tuttavia, è bene fare delle distinzioni di merito, viste le tante opzioni di scommesse disponibili.

Il primato va alla modalità Casinò online, che ha subìto un’espansione di circa il 35% con una spesa dell’ordine dei 450 milioni di euro; seguono le Scommesse Sportive che sono aumentate di circa il 30% con relativa spesa di 350 milioni di euro; al contrario, il trend si è invertito per il Poker Online che perde terreno del 5% rispetto al passato.
In totale il gioco online ha raggiunto un’influenza pari al 6% nella sfera delle scommesse effettuate dagli utenti.

Un importante dato viene dal fatto che il gioco online ormai ha conquistato anche gli smartphone: più del 50% delle giocate online avviene da rete mobile, segno che i bookmakers hanno puntato molto sull’efficienza delle piattaforme e sulla semplicità delle operazioni di gioco.

La tassazione del gioco in Italia

Per descrivere efficacemente come è stata impostata la tassazione del gioco in Italia è necessario distinguere tra il gioco online e quello offline.

Chiunque abbia avuto la fortuna di vincere giocando personalmente, come può avvenire in un Casinò fisico o in ricevitoria, avrà notato che non c’è alcun bisogno di inserire tale vincita nella Dichiarazione dei Redditi. Questo avviene perché qualsiasi vincita sottoposta a tassazione da parte del Monopolio di Stato, viene consegnata al vincitore già decurtata delle tasse imposte: il cliente viene pagato della sola cifra netta della vincita.

Discorso a parte va fatto per il gioco online: da ottobre 2017 la tassazione ha subìto modifiche molto importanti: in particolare, è stato imposto un aumento della percentuale sulle vincite dovuta allo Stato.

Per quanto riguarda Super Enalotto e Gratta e Vinci (online), nel caso di vincite pari o superiori ai 500 euro, l’aliquota è salita al 12%. Il vincitore riceverà quindi la vincita al netto di tale tassa.

L’aumento entrato in vigore dall’ottobre 2017 con DDL 50/2017 assicurerà un aumento degli introiti nelle casse dello stato pari a circa 140 milioni di euro.

canisò-tasse

Per quanto riguarda il lotto, la tassazione è leggermente meno grave: si è passati dal 6% di qualche mese fa, all’8% di ottobre 2017 per le vincite superiori ai 500 euro.

Adesso passiamo al caso delle scommesse sportive e Casinò online. In tal caso l’aliquota è maggiore, circa del 20%. È importante sottolineare il fatto che in Italia è necessario essere accettati e certificati da AAMS (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli): in caso contrario, un bookmakers non ha diritto di esercitare il proprio lavoro in territorio italiano, seppure si parli del caso della rete internet. Va sempre ribadito che l’unica maniera legale per scommettere sia online che offline in Italia è la certificazione AAMS.

Le agenzie di scommesse certificate da AAMS, che in quasi tutti i casi danno la possibilità di giocare pure a Poker e Casinò online, in caso di vincita procedono al pagamento del cliente della cifra al netto delle ritenute, ovvero al netto della tassazione.

Per questo motivo in caso di vincita tramite slot online di bookmakers con tanto di certificato AAMS, il vincitore non dovrà inserire l’importo conseguito nella propria Dichiarazione dei Redditi, in quanto ha già contribuito alle casse dello stato al momento del ritiro della vincita.

È molto importante ricordare che nel caso di una vincita avvenuta tramite un bookmaker sprovvisto di licenza, cosa comunque illegale, è necessario indicarne l’importo nella Dichiarazione dei Redditi, così che si possano pagare le tasse dovute allo Stato.

Come riconoscere i bookmakers autorizzati

aams

Abbiamo quindi visto l’importanza di affidarci esclusivamente ad agenzie che abbiano ottenuto il permesso di proporre scommesse online da AAMS: qualsiasi altro operatore è considerato fuori legge e sarà perseguibile di conseguenza.

Ma come possiamo capire se il bookmaker al quale ci stiamo registrando o addirittura con il quale stiamo già giocando rientra nei canoni della legge italiana?
La risposta è semplice: nel sito dell’agenzia dovrà comparire il simbolo e la scritta AAMS, la cui esposizione è permessa solo a coloro provvisti della licenza necessaria.
Inoltre, è possibile consultare l’elenco delle ricevitorie fisiche e online permesse dallo Stato presso il sito dell’AAMS.

Altra accortezza da tenere in considerazione: l’aspetto del pagamento delle imposte sulle vincite è solo uno dei tantissimi aspetti per i quali dobbiamo rivolgersi solo ad agenzie per scommesse legali, senza nemmeno prendere in considerazione soluzioni illegali. Ad esempio, altro tema caldo oggigiorno, è quello della privacy: i bookmahers legali seguono rigide regole sulla diffusione dei dati sensibili degli utenti (documenti, carte di credito ecc.), assicurando un elevato grado di privacy a coloro che vorranno tentare la fortuna nella loro piattaforma.

Al contrario, bookmakers senza licenza, e quindi illegali, non rientrano nei limiti imposti dalla legge e in questo modo gli utenti non avranno alcuna certezza sulla loro buona condotta in tal senso.

Col fisco non si gioca

Non essendo possibile tassare agenzie di scommesse illegali, e quindi fantasma per il fisco, le multe per coloro che si avvalgono di tali servizi non autorizzati dallo Stato sono salatissime.

Le multe in questione, oltre ad essere molto importanti, vengono calcolate non sulle vincite, bensì sul deposito effettuato. In termini di aliquota si parla del 1000% nel caso di scommesse sportive e addirittura del 2000% per il Poker online e Casinò online.

Un piccolo esempio: un deposito di soli 50 euro nell’area di gioco Casinò online, in caso di illecito, corrisponde ad una multa del valore di ben 1000 euro. Un vero colpo economico.

Questa rigidità nei confronti di bookmakers non certificati ha fatto sì che molti utenti siano tornati, o si siano diretti per la prima volta, verso agenzie autorizzate da AAMS.

Le sanzioni per coloro che invece offrono servizi di scommesse illegali sono ancor più pesanti, e negli ultimi anni, a seguito di numerosi arresti e denunce, il numero di tali agenzie si è ridotto.
Informazioni aggiuntive

Visto che giocare online può essere uno svago, se effettuato con criterio e dipendentemente alle proprie disponibilità economiche, è importante poterlo praticare in totale sicurezza. Questa sicurezza la si può ottenere prendendo quante più informazioni possibili riguardo i bookmakers a cui ci rivolgiamo.

Tutte le informazioni necessarie sono reperibili dal sito di AAMS, a partire dalla legalità delle agenzie, alla tassazione sulle vincite, alla probabilità di vincita fino alle modalità per un gioco sicuro e responsabile, perché, si sa, il gioco può indurre dipendenza patologica.

Perciò, prima di effettuare qualsia registrazione e qualsiasi scommessa, leggete bene le informazioni che il Monopolio di Stato fornisce gratuitamente e il contratto che state per sottoscrivere con l’agenzia di scommesse prescelta.

Share.

About Author

Leave A Reply