Nell’epoca moderna, il chiodo fisso per l’apparenza ormai è comune a quasi ognuno di noi: ciascuno, senza andare a valutare gli eccessi, ha una parte del corpo a cui si dedica particolarmente, sebbene quella che mostriamo principalmente è il viso. L’ossessione per i capelli è una delle più diffuse e spesso porta ad acquista dei cosmetici specifici per mantenerli sempre sani e belli. In questo articolo parleremo di uno dei trattamenti professionali più discussi degli ultimi tempi: la ricostruzione molecolare.

Nel corso del tempo, l’evoluzione delle mode ha portato molti – spaziando dalle persone comuni alle star di Hollywood – a cambiare continuamente il colore di capelli, a qualsiasi età; spesso, gli eccessi non sono una scelta ideale, motivo per cui, in alcuni casi, si ritiene necessaria la ricostruzione molecolare per ridare forza alla cute e alla radice del capello.

Ma com’è composto il cuoio capelluto? La struttura del capello è caratterizzata da tre strati: cuticola, corteccia e midollo. Per la stragrande maggioranza, questi sono costituiti da cheratina ed altri minerali, presenti in percentuale molto minore, e per la restante parte da acqua ed amminoacidi. La differente quantità di melanina comporta differente colore dei capelli in diverse persone.

In capelli sani, quindi non caratterizzati da una tonalità opaca, doppie punte ed alopecia precoce, è opportuno che queste componenti restino in equilibrio, anche attraverso specifici prodotti, generalmente arricchiti con acido ialuronico, come quelli della linea Olaplex, in particolare la serie n°3, n°4 e n°5 per l’uso domestico. Questa gamma è utilizzata anche dai più grandi hair stylist di Hollywood, città da cui provengono anche il N°1 e N°2, ossia i due trattamenti per uso professionale. È giusto anche dire che, in casi particolari, esiste la possibilità che, pur senza avendo mai effettuato schiariture o servizi in salone, sia comunque necessario un trattamento ristrutturante per capelli.

Perchè si effettua la ricostruzione molecolare?

In linea di massima, quando i capelli appaiono spenti e sfibrati, conviene decisamente approcciarsi alla ricostruzione molecolare. Esiste la possibilità di rivolgersi al proprio parrucchiere o hair stylist di fiducia per effettuare questo particolare trattamento, tuttavia la spesa potrebbe non rivelarsi esigua: per questo motivo è possibile farla anche a casa!

I costi, rispetto a quelli dei trattamenti proposti in salone, si rivelano decisamente più accessibili, grazie ad opportuni kit di prodotti professionali contenenti l’insieme di tutti i principi attivi necessari, ossia cheratina, proteine, olii essenziali, proteine ed amminoacidi selezionati accuratamente in base alle esigenze del cliente, al tipo di capelli ed alle necessità fondamentali per cui si sceglie di ricorrere a tale trattamento.

Il processo di ricostruzione del capello si fonda sulla reidratazione della struttura dello stesso, tramite le sostanze che reagiscono con la cute e la radice del capello per riportarle allo stato iniziale (ossia quando erano sane). Le caratteristiche originarie da recuperare sono colore, resistenza, lucentezza e tonicità. Di solito l’ideale è rivolgersi sempre ad un professionista del settore, prima di avventurarsi in questa nuova esperienza fra le mura di casa, mantenendo sempre al minimo i rischi ed informandosi con estrema attenzione prima di ogni passaggio e prendere ogni iniziativa. Dal lancio di shampoo e balsamo Olaplex, si potrà provvedere da sé con quantità minime sotto la doccia o dentro la vasca da bagno. Ogni lavaggio sarà prezioso per la propria chioma grazie a questi preziosi alleati che ricostruiscono i legami interni ai nostri capelli.

Quando fare il trattamento?

I capelli sono come i fiocchi di neve: non ce ne sono mai due uguali, e lo stesso vale per i capelli. Siamo tutti diversi, ma esistono delle linee generali che possono essere considerate valide.

Laddove siate soliti cambiare spesso il colore dei capelli, il trattamento andrebbe ripetuto una volta ogni venti, massimo trenta giorni, per evitare problemi di ogni tipo, da un giorno all’altro. L’attenzione che riserviamo ai capelli non è quasi paragonabile a quella che destiniamo alle restanti parti del nostro corpo, motivo per cui occorre non rendere vani in alcun modo i sacrifici fatti.

Come detto poc’anzi, l’utilizzo di cosmetici specifici sembra quasi obbligatorio, tuttavia risulta altrettanto importante prendersi cura dei capelli in maniera più intensiva quando vengono sottoposti a trattamenti stressanti, fra cui una decolorazione controllata preventiva. La ricostruzione molecolare a casa o in salone viene effettuata applicando prodotti affidabili, testati dermatologicamente, con uno pH non risulta nocivo per il cuoio capelluto, una delle zone più delicate del nostro corpo.

Per chi ama disporre di tutto il necessario per rigenerare al meglio la propria chioma, l’ideale è cercare la sovrapposizione degli effetti più interessante, al fine di raggiungere una combinazione perfetta, fra oli, balsami e tutta la serie dei prodotti di bellezza, in grado di coprire ogni singola necessità richiesta per la cura dei nostri capelli.

La ricostruzione molecolare è un’ottima soluzione anche per chi abusa di strumenti a caldo (arricciacapelli, piastra, phon) o ha utilizzato dei cosmetici scadenti e al tatto avverte che i capelli sono aridi, crespi, secchi.

Share.

About Author

Leave A Reply