La manutenzione periodica dell’auto

La selezione dell’auto ideale è fondamentale per trovarsi a proprio agio in una autovettura e di conseguenza guidarla con disinvoltura. Avere una guida prudente senza incappare in incidenti, stare attenti alla componentistica del proprio mezzo ed effettuare manutenzione periodica auto potrebbe poi aiutarci ad allungare la vita della propria auto.

Ma come possiamo sapere quando effettuare i vari interventi di manutenzione senza dover necessariamente andare dal meccanico?

Consigli per effettuare la manutenzione

Anche senza dei veri meccanici possiamo riconoscere determinati suoni del motore o altri segni per capire se dobbiamo necessariamente e effettuare della manutenzione:

  • Freni e pasticche: sicuramente tra le cose principali da tenere d’occhio sono i freni. Sono componentistica da mantenere sempre al meglio per la sicurezza propria e quella degli altri, sicuramente ad intervalli regolari i freni dell’auto vanno controllati senza remora. Diciamo che ad intervalli regolari di circa 15.000 chilometri l’intero impianto frenante va controllato, anche per controllare lo stato di usura di dischi e pastiglie. Se mentre si è alla guida si avverte uno stridio quando si frena è opportuno effettuare un intervento di manutenzione.
  • Pneumatici: un altro intervento da non trascurare assolutamente è quello del controllo dello stato dei pneumatici. Bisogna Controllare mensilmente lo stato delle gomme per evitare problematiche, controllare spesso lo stato di usura dei pneumatici e quando possibile eseguire l’incrocio delle gomme posteriori con quelli anteriori.
  • Filtri: il filtro è di fondamentale importanza per proteggere da eventuali impurità del combustibile. Il cambio dei filtri mediamente va effettuato ogni 30.000 chilometri. Anche il filtro antipolline va sostituito circa ogni 20.000 chilometri in modo da rendere l’aria dell’abitacolo più pulita possibile.
  • Sospensioni: non esiste una norma nel cambio delle sospensioni, ma ogni 100.000 chilometri circa o magari ogni 5 anni vanno sostituite, se si nota magari, quando si effettuano delle curve un rollio esagerato probabilmente l’auto necessita una sostituzione.
  • Impianto Luci: le luci possono sembrare qualcosa che non abbisogni di manutenzione, ma invece la richiedono. Cambiare le luci ogniqualvolta si rompano, oppure quando perdono di intensità è un obbligo anche per le propria sicurezza.
  • Motore e cinghia di trasmissione: durante la corsa, quando si avverte un ticchettio continuo, con molta probabilità la cinghia deve essere sostituita, in caso contrario potrebbe creare dei danni da migliaia di euro al motore, in linea di massima va sostituita ogni 90.000 chilometri.
  • Tagliando, quello base comprende un controllo relativo ai liquido che sono strettamente legati al funzionamento dell’automobile, quali radiatore, lavavetri, freni e cosi via. Invece un tagliando più complesso, oltre a quello descritto in precedenza prevede la sostituzione delle cinghie, delle pastiglie dei freni e altri interventi. In linea generale, il tagliando è uno strumento prezioso per prevenire non solo riparazioni molto costose ma rendere performante e ottimale il funzionamento del mezzo.

Un altro fattore da non dimenticare è la scelta di ricambi originali. Scegliendo ricambi equivalenti si potrebbe incappare in problematiche costose ed a volte molto serie, prediligendo un ricambio magari meno costoso potrebbe ritorcersi contro facendoci spendere più di quanto avremmo speso usando ricambi originali. Non solo i ricambi originali si sposano alla perfezione con il mezzo ma nel corso del tempo lo ammortizzeremo di più economicamente.

Tutti i dettagli sui piani di manutenzione Audi

Chi guida un’auto Audi di solito tiene davvero molto alla propria auto. Questo perché sono vetture di gran pregio, belle da vedere e davvero performanti. Per chi vuole offrire il meglio alla macchina consigliamo di affidarsi alla manutenzione Audi. La casa tedesca mette a disposizione dei suoi clienti degli speciali piani di manutenzione prepagata. Acquistando questi piani non si è soggetti ad eventuali aumenti dei costi di manutenzione.

Vediamo insieme quali sono le caratteristiche principali di questi servizi venduti da Audi.

Due diversi piani

Audi propone due differenti piani, che si differenziano in base al momento in cui possono essere acquistati.

Il piano Audi Premium Care non può essere richiesto dopo che il veicolo è uscito dalla concessionaria. Al contrario Audi Additional Care può essere acquistato entro 7 anni dall’immatricolazione della macchina.

Questi piani sono acquistabili anche per le auto elettriche. In più per questi modelli sono disponibili gratuitamente alcuni servizi accessori, tra cui: lavaggio auto, macchina di cortesia, servizio di ritiro e riconsegna. Oltre a ciò si ha diritto a un accesso preferenziale ai servizi delle officine Audi.

Audi Premium Care

Audi Premium Care si divide a sua volta in quattro diversi livelli. Questi livelli sono categorizzati secondo la loro durata e i servizi che vengono proposti.

Di seguito tutti i dettagli:

  • Piano con una durata di 2 anni e con un limite di 30.000 km

Ogni intervento prevede il cambio dell’olio e dell’apposito filtro, la sostituzione del filtro antipolline e del liquido presente all’interno dei freni;

  • Piano con una durata di 3 anni e con un limite di 45.000 km

Fornisce all’acquirente gli stessi servizi del piano con durata di due anni;

  • Piano con una durata di 4 anni e con un limite di 80.000 km

Aggiunge dei nuovi servizi rispetto ai piani precedenti. In officina si occuperanno anche di cambiare le candele presenti nell’auto, e sarà garantita la sostituzione degli oli Haldex e S Tronic;

  • Piano con durata di 5 anni e con un limite di 100.000 km

Si aggiungono la sostituzione del filtro dell’aria e di quello del gasolio, là dove presente.

Nel caso delle macchine elettriche si hanno a disposizione tre differenti livelli, e tutti forniscono gli stessi servizi: ispezione del veicolo, sostituzione del liquido all’interno dei freni e il cambio del filtro antipolline.

I livelli sono:

  • Durata di 3 anni con un limite di 30.000 km;
  • Durata di 4 anni con un limite di 40.000 km;
  • Durata di 6 anni con un limite di 60.000 km.

Audi Additional Care

Anche Audi Additional Care si divide in più proposte. Ecco le opzioni a disposizione:

  • Durata di 2 anni con un limite di 30.000 km

In officina avremo diritto al cambio dell’olio e del liquido dei freni, e alla sostituzione del filtro dell’olio e di quello antipolline;

  • Durata di 4 anni con un limite di 60.000 km

Include i servizi del piano da 2 anni, e si aggiungono il cambio degli oli Haldex e S Tronic e la sostituzione delle candele;

  • Durata di 5 anni con un limite di 100.000 km

Vengono aggiunte le sostituzioni del filtro dell’aria e del gasolio.

Per le macchine elettriche è disponibile un solo piano, che ha una durata di 3 anni fino a un limite di 30.000 km. Sono inclusi gli stessi servizi di Audi Premium Care per le auto elettriche.

Utili consigli per un buon panino

Sei appassionato di panini, e vuoi realizzarne uno davvero speciale nella tua cucina? Sei nell’articolo giusto. Preparare un buon panino è alla portata di tutti. Bisogna scegliere i giusti ingredienti, fare qualche abbinamento e il buon gusto sarà servito direttamente in tavola.

In più i panini si prestano bene ad accontentare ogni tipo di esigenza. Oggi è possibile preparare panini gluten free e anche per vegani e vegetariani.

Ecco i nostri consigli per preparare un buon panino.

L’ingrediente principale

Iniziamo dall’ingrediente principale. Di solito all’interno del panino si inserisce della carne, che può avere diversa provenienza. Il manzo è molto apprezzato, e si presta bene soprattutto nella forma di hamburger. In alternativa si può optare per un buon medaglione di pollo, più leggero e digeribile. Anche la carne di suino viene utilizzata nel mondo dei panini, soprattutto come pulled pork.

Per avere un buon piatto è importante che la carne sia di ottima qualità. Potete affidarvi alla vostra macelleria di fiducia, che sicuramente avrà qualche buona proposta a km 0. In più anche la cottura non va sottovalutata, e dipende molto dal gusto personale.

Come detto nel nostro incipit esistono molte opzioni vegane e vegetariane. Possiamo acquistare un buon hamburger vegetale, o farci il nostro panino con molti ortaggi differenti. Molti panini vegani sono realizzati con un bel ripieno di pomodori e peperoni.

Anche in questo caso la qualità è a dir poco fondamentale. Utilizzate ingredienti freschi e di stagione, e evitate prodotti congelati.

Scegliere la giusta salsa

Il mondo delle salse offre opzioni per ogni gusto.

Per chi non si vuole allontanare dai soliti sapori consigliamo ketchup e maionese. Possiamo anche scegliere la salsa rosa, che unisce i sapori provenienti da entrambe le salse.

Chi vuole rendere il gusto del panino più forte e deciso può optare per la barbecue o per la senape. Anche una buona salsa messicana può essere apprezzabile, soprattutto se abbinata con la carne di manzo.

Nel corso del tempo vi suggeriamo di provare vari abbinamenti, così da scoprire l’opzione perfetta per il vostro palato.

Il buon pane

Il pane è un elemento chiave per la riuscita di questo piatto. Vi consigliamo di affidarvi a un forno locale, che saprà offrirvi tante valide opzioni.

Per chi ha difficoltà a digerire consigliamo del pane nero vegetale, noto per la sua leggerezza. Non ci appesantisce, ed è perfetto per chi ha lo stomaco più delicato.

Per chi vuole tenere sotto controllo la linea è possibile provare del buon pane integrale. Come opzione è perfetta per i più sportivi, a cui ci sentiamo di proporre anche l’acquisto di pane proteico.

Anche chi ha problemi con il glutine può gustarsi un buon panino, grazie a delle proposte gluten free. Sul mercato sono disponibili molti brand che offrono dei panini privi di glutine.

Farcire il panino

Dopo la carne, dopo le salse e dopo il pane non ci resta che riempire il nostro panino, inserendo altri ingredienti.

Il mondo vegetale offre diverse opzioni molto apprezzate. Insalata e pomodori sono tra gli ingredienti più utilizzati all’interno dei panini. Sono molto digeribili e gli regalano un gusto fresco in ogni stagione.

In alternativa si possono scegliere ingredienti più forti, come dell’ottima cipolla caramellata. Le cipolle di Tropea preparate in questo modo sono gustosissime.

Allontanandoci dal mondo vegetale troviamo alcuni derivati animali, come i latticini. La mozzarella si sposa benissimo con un buon panino, così come i vari tipi di formaggio.

Scegli la mobilità ibrida

Il mercato delle automobili vede una forte crescita della mobilità sostenibile, grazie alla presenza dei modelli elettrici e di quelli ibridi. In quest’ultimo settore spiccano soprattutto le auto ibride plug in, che presentano ottime prestazioni e bassi consumi.

I risultati ottenuti da queste macchine si devono a una importante spinta tecnologica. Le aziende hanno ben chiaro che l’obiettivo per il futuro sono le zero emissioni, e per raggiungerlo è necessario cambiare radicalmente il nostro traffico.

Vediamo insieme quali sono i vantaggi delle auto ibride, e perché oggi sono una scelta così accattivante.

I vantaggi dell’elettrico

Le macchine ibride utilizzano due motori, uno elettrico e uno a benzina. A seconda dei percorsi è possibile viaggiare in modalità totalmente elettrica, riducendo a zero le proprie emissioni e risparmiando molto sul consumo del carburante.

In più sono presenti diversi incentivi dedicati alla mobilità sostenibile, a partire dagli ecobonus. Le istituzioni mettono ogni anno a disposizione dei fondi per l’acquisto di auto con scarse emissioni, e ciò include anche le auto ibride. Gli ecobonus possono raggiungere un valore di 6.000 euro.

Altri incentivi sono l’accesso alle zone ZTL e l’esenzione dal pagamento dei parcheggi blu. Queste norme non sono regolate a livello nazionale, e variano di comune in comune. Vi consigliamo di consultare il vostro comune o la vostra regione per saperne di più.

A proposito di regione, sono presenti esenzioni e riduzioni anche per il bollo auto. Sul sito ACI trovate tutte le informazioni utili in base alla vostra regione di residenza.

I vantaggi del motore a benzina

Molti scelgono le macchine ibride per non rinunciare ai vantaggi delle auto a benzina. La presenza del motore a benzina permette alla macchina di continuare a viaggiare anche senza il motore elettrico. Ciò ci rende meno dipendenti dalla ricarica elettrica, e dalla ricerca delle apposite postazioni di ricarica.

Vi ricordiamo che per trovare le colonnine elettriche basta scaricare una delle tante app disponibili per il nostro smartphone. In questo modo possiamo anche organizzare i nostri viaggi in base alla posizione di queste postazioni, facendo pause ben mirate.

Diverse tecnologie, alte performance

Oggi la scelta delle auto ibride è spinta anche dalle prestazioni ottenute da questi modelli. I motori ibridi sono molto performanti, e possono essere utilizzati anche su auto dallo spirito più sportivo. Ormai possiamo trovare questa tecnologia su ogni genere di veicolo, dalle berlina sportive alle monovolume dedicate al pubblico delle famiglie.

Se avete ancora dei pregiudizi vi consigliamo di prenotare un test drive in concessionaria. Potrete vivere in prima persona l’esperienza della mobilità ibrida, con le mani strette sul volante di queste nuove macchine.

Diverse tecnologie

In più le auto ibride si contraddistinguono per le tecnologie utilizzate. Sul mercato sono disponibili macchine plug in hybrid, mild hybrid e full hybrid. I modelli plug in sono oggi i più diffusi, permettendo un perfetto incontro tra prestazioni e consumi. Al contrario le mild hybrid possiedono prestazioni inferiori, ma riescono a permettere dei consumi ancora più bassi.

Vi consigliamo di chiedere maggiori informazioni in concessionaria, per conoscere nel dettaglio tutte le differenze presenti all’interno del mondo ibrido.

Abbracciare la sostenibilità

Al netto dei vantaggi economici, scegliere una vettura ibrida significa puntare sulla sostenibilità, e fare un importante passo per costruire un futuro più green.

Il nostro traffico genera ogni giorno un gran numero di emissioni di anidride carbonica, contribuendo all’inquinamento dell’ambiente intorno a noi. Il passaggio alla mobilità elettrica e ibrida è uno dei grandi obiettivi da raggiungere nei prossimi anni.

Furgoni commerciali per il business: la gamma Volkswagen

Da oltre quarant’anni, Volkswagen provvede alla mobilità di professionisti, imprese e partite IVA con la sua gamma di furgoni commerciali. Dal piccolo commerciante alla grande impresa, la scelta di veicoli dedicati al mondo del lavoro è ampia e costantemente aggiornata.

Una delle chiavi che da sempre trainano il successo della Casa di Wolfsburg in questo settore, è il costante aggiornamento tecnologico dei veicoli commerciali. Esattamente come quanto accade per le autovetture infatti, furgoni, furgoncini e cabinati vengono aggiornati e migliorati senza soluzione di continuità, di generazione in generazione.

Dal leggendario T5, icona di libertà e mobilità di massa, all’ultimo Caddy, il filo conduttore è rappresentato proprio dal progresso tecnologico, oltre alle proverbiali doti di affidabilità e sicurezza che da sempre contraddistinguono tutti i veicoli Volkswagen. Per chi lavora in proprio inoltre, tutti i furgoni commerciali vengono proposti con formule di leasing e noleggio dedicate, oltre alla possibilità di acquisto, per venire incontro alle specifiche necessità della singola impresa.

Nuovo Caddy Cargo

Disponibile il versione Cargo o Cargo Business, il Nuovo Caddy rappresenta una soluzione decisamente popolare tra corrieri, spedizionieri e commercianti. I suoi punti di forza sono l’ergonomia, grazie agli interni rifiniti come su una berlina, la sicurezza su strada, con gli ultimi sistemi di warning e assistenza alla guida, e un sistema di infotainment che integra alla perfezione contenuti multimediali e mappe di navigazione. Senza dimenticare ovviamente, le doti di flessibilità e capacità di carico ai vertici della categoria.

Da un punto di vista meccanico, la tecnologia che Volskwagen sviluppa per le sue automobili, la ritroviamo al servizio di chi col furgone ci lavora. I propulsori, a benzina o diesel, rispettano le ultime normative Euro 6 ed offrono eccezionali doti di spunto e potenza per garantire non solo prestazioni brillanti, ma anche l’affidabilità tipica del marchio tedesco.

Transporter Furgone

Transporter Furgone può vantare una storia lunga più di 70 anni. Arrivato alla versione 6.1, si presenta al pubblico più aggiornato che mai, vantando doti di efficienza, praticità e capacità di carico da best in class.

Diretto discendente del T1, il Transporter Furgone è scelto principalmente da artigiani, corrieri e tecnici che offrono assistenza sul posto. A fronte di ridotti ingombri esterni, questo popolare furgone è ottimizzato per massimizzare la capacità di carico interna, grazie al pianale rialzato, alle porte scorrevoli e a diverse possibilità di aggancio presenti nel vano posteriore.

Se ottimizzazione degli spazi e praticità di carico e scarico aiutano a muoversi agilmente tanto in città quanto in cantiere, l’abitacolo accoglie chi guida con tuto il comfort e la percezione di qualità tipici delle vetture a marchio Volkswagen. Visibilità, ergonomia, agilità e sicurezza non passano certo in secondo piano, mentre i motori di ultima generazione assicurano prestazioni ed efficienza ai massimi livelli.

Crafter Furgone

Crafter Furgone è la risposta Volkswagen a chi necessita di elevati volumi di carico. Siamo ai vertici di categoria, sia per volumetria disponibile che per la versatilità offerta dalle pratiche soluzioni di ancoraggio dei carichi all’interno dell’ampio vano posteriore.

La luce della porta laterale scorrevole vanta una larghezza di oltre 130 centimetri, con 2,2 metri circa di altezza massima all’interno del vano di carico, e un bordo ribassato di 10 centimetri. Crafter Furgone può caricare da 9, 9 fino a 18,4 m³, e viaggiare ai massimi livelli di prestazioni ed efficienza potendo vantare il titolo di Top Performer nella categoria dei furgoni commerciali di grandi dimensioni, assegnato dalla prestigiosa rivista Autoflotte.

Come scegliere un’auto usata

L’acquisto di un’auto usata può rappresentare un ottimo investimento, permettendo di realizzare un risparmio importante rispetto alla scelta del nuovo. Autovima Massa può vantare un parco usato di tutto rispetto, per la quantità di vetture disponibili ma soprattutto per le lo stato di conservazione e le garanzie offerte sulle stesse.

La storica concessionaria toscana infatti, oltre a commercializzare tutta la gamma di nuovi modelli Renault, mette a disposizione della propria clientela una selezione del miglior usato plurimarca, effettuando presso le proprie officine decine di controlli su meccanica, impianto elettrico, carrozzeria, gomme e carrozzeria. Le auto in vendita sono sottoposte a severi test e check up approfonditi, per poi essere proposte in vendita già tagliandate e con garanzia di 12 mesi.

Al momento dell’acquisto tuttavia, sono molte le domande che gli automobilisti si pongono, per poter concludere l’affare in tutta tranquillità. Forti della loro esperienza, gli specialisti di Autovima rispondono agli interrogativi più comuni:

È meglio rivolgersi a un privato oppure a un concessionario?

Il primo interrogativo che l’acquirente si pone è questo: meglio acquistare l’auto da un privato, o da un professionista del settore? Nel primo scenario, molto probabilmente il prezzo richiesto può risultare leggermente inferiore, ma è altresi vero che in caso di vendita non si ha alcuna garanzia che copra eventuali malfunzionamenti dell’auto.

In concessionaria si esce dal parcheggio con l’auto coperta da garanzia che nel caso di Autovima è di dodici mesi, e con in più la certezza di guidare un mezzo completamente tagliandato e messo in strada nelle migliori condizioni di funzionamento. L’acquisto da concessionaria inoltre garantisce all’acquirente il diritto di recesso, da esercitarsi entro i 24 mesi successivi alla compravendita. All’insorgere di gravi anomalie del mezzo.

Cercare l’auto usata on line

Sempre più italani cercano l’affare tra migliaia di annunci on line. Di per sé, questa è una buona prassi perché mette offre all’automobilista molte opportunità di contatto. È bene però prestare alcuni accorgimenti, onde evitare brutte sorprese. Il sito deve essere affidabile, e bisognerebbe in ogni caso poter valutare di persona le effettive condizioni della vettura. Non capita di rado che vetture all’apparenza perfette, riservino poi spiacevoli sorprese su aspetti importanti quali chilometraggio, presenza di fermi amministrativi, o più semplicemente condizioni meccaniche che non garantiscono la piena asicurezza ed efficienza al compratore.

 Autovima ha sviluppato un motore di ricerca per selezionare l’usato presente nelle proprie sedi, in modo da trovare facilmente il modello che si sta cercando, propone un test drive all’acquirente, e come già accennato in precedenza garantisce i veicoli in vendita con garanzia di dodici mesi del concessionario. Se siete in Toscana, non vi sarà difficile trovare una buona pccasione grazie alla capillarità delle proprie sedi sul territorio.

Cosa controllare in un’auto usata?

Prioma dell’acquisto, è bene effettuare una prima ispezione visiva alla ricerca di eventuali tracce di ruggine, soprattutto nella parte inferiore del pianale. È bene anche verificare che le porte si chiudano perfettamente: diversamente, l’auto potrebbe aver subìto danni al telaio a seguito di un incidente. Graffi o ammaccature sulla carrozzeria infine potrebbero essere motivo di tirare un po’ sul prezzo, mentre per la parte meccanica sarebbe opportuno ingaggiare un meccanico di fiducia per un controllo approfondito su freni, assetto, tenuta meccanica e integrità dell’impianto elettrico.

Scopri la gamma Renault con Nuova Comauto

In Toscana da decenni è presente una vera eccellenza nella compravendita di automobili. Parliamo di Nuova Comauto, sul territorio con diverse sedi, come la concessionaria Sesto Fiorentino che negli anni ha accolto molti clienti.

L’azienda è partner con Renault, e si occupa di vendere sia la gamma della casa francese che i modelli del marchio Dacia. Proprio Renault ha acquistato Dacia diversi anni fa, portando i suoi modelli in tutta Europa.

Perché scegliere Nuova Comauto può fare la differenza? Ecco tutti i vantaggi delle sue concessionarie.

Esperienza e qualità

In Nuova Comauto si uniscono esperienza e qualità.

L’esperienza è quella di chi è nel settore fin dagli anni ‘80, raccogliendo nel corso del tempo i successi derivanti dal duro lavoro e dai molti servizi offerti. Vendere un’auto non è cosa da poco: un buon venditore è chi crea soddisfazione, offrendo al cliente la vettura adatta alle sue esigenze. In questo modo si crea un rapporto di fiducia e trasparenza, che ha spinto molti automobilisti non solo a tornare, ma anche a suggerire Nuova Comauto a parenti e amici.

La qualità è quella del marchio Renault, casa francese che ha saputo far innamorare molti automobilisti italiani. I suoi modelli sono performanti, realizzati nel migliore dei modi e pronti a durare nel tempo. In più negli ultimi anni si è affiancato anche il brand Dacia, caratterizzato da un rapporto qualità prezzo tra i migliori del mercato. Le sue vetture sono ottime, e vengono proposte ad un costo molto competitivo.

Nelle concessionarie Nuova Comauto troviamo anche macchine di seconda mano di ogni marchio, pronte a essere rivendute dopo essere state rimesse a nuovo. Acquistare da loro significa scegliere un usato davvero sicuro e garantito.

Non perdete l’occasione di fare un giro in concessionaria, per scoprire tutte le proposte disponibili e essere seguiti da consulenti molto preparati.

Non solo concessionaria

Nuova Comauto offre anche un buon servizio di officina. Ogni concessionaria ha un suo centro specializzato, dove lavorano tecnici e meccanici di grande esperienza. Sono loro a curare le auto usate prima che vengano rimesse in vendita, e possiamo tornare in officina per ogni nostra esigenza. Sia che si tratti di una classica manutenzione, sia che si tratti di una riparazione vera e propria, potremo affidare senza alcun timore la nostra vettura ai centri Nuova Comauto.

Per prenotare un intervento o per scoprire un primo preventivo possiamo utilizzare la pagina Assistenza presente sul sito dell’azienda. In questo modo potremo organizzare in pochi istanti la nostra visita in officina.

Un sito moderno e affidabile

Grazie al sito abbiamo a disposizione molte utili funzioni, adatte per ogni necessità.

In primis è presente un motore di ricerca molto intuitivo e facile da usare, che ci permette di scoprire tutte le vetture usate presenti nelle varie sedi di Nuova Comauto. Possiamo anche filtrare la nostra ricerca, limitando il chilometraggio, il costo, l’anno di immatricolazione e molto altro.

Per gli utenti business è presente un’area dedicata, la sezione Business appunto, che contiene un comodo form da compilare. Dopo la compilazione sarà l’azienda a contattarci, per esporci tutte le offerte presenti per il mondo dei professionisti. Non mancano delle speciali promozioni, presenti nella sezione Promo. Troviamo offerte sulle auto nuove e anche sui servizi offerti dalle officine. Sono presenti anche le Offerte del Mese, che cambiano periodicamente e che vi consigliamo di tenere

Cambia la tua mobilità con il mondo ibrido

La mobilità si sta velocemente evolvendo, mentre il panorama sulle nostre strade continua a cambiare. Sono in tanti a scegliere nuovi mezzi con cui spostarsi, come i tanto desiderati monopattini elettrici. Chi invece punta lo sguardo al mondo delle automobili vede l’arrivo di modelli nuovi, performanti e dalla natura green: parliamo delle macchine elettriche e delle auto ibride.

Proprio queste ultime sono molto desiderate, perché racchiudono i pregi di due mondi. Da un lato ci permettono di non abbandonare i motori a benzina, dall’altro ci aiutano ad abbattere le emissioni e a rendere più sostenibili i nostri spostamenti. Continuate a leggere per saperne di più su queste vetture.

Risparmiare sull’acquisto di un’auto ibrida

Se volete acquistare un’auto ibrida nuova potete richiedere degli incentivi dedicati. Parliamo degli ecobonus, incentivi proposti dalle istituzioni per spingere gli automobilisti a comprare queste macchine. Questi bonus sono disponibili per l’acquisto di mezzi a basse emissioni, e ciò include sia le auto ibride che quelle elettriche.

Il valore può variare, e per scoprire ogni dettaglio vi suggeriamo di guardare sul sito del MISE, il Ministero dello Sviluppo Economico. In alternativa potete chiedere maggiori info in concessionaria, dove saranno ben informati su questo genere di opzioni.

Una tecnologia performante

Le auto ibride non vanno sottovalutate. La tecnologia dietro a queste vetture si è evoluta negli ultimi anni, facendo dei veri e propri passi da gigante. Oggi questi motori riescono a mantenere bassi consumi e alte prestazioni, e si sposano perfettamente anche con le macchine più sportive.

All’interno di questi modelli troviamo due motori, uno elettrico e uno a benzina, che lavorano in sinergia tra di loro.

Sono disponibili diverse tecnologie. Abbiamo le mild hybrid, le full hybrid e le hybrid plug-in. Queste ultime sono oggi le più diffuse, perché riescono a garantire un perfetto compromesso tra prestazioni e consumi.

Tra i vantaggi delle auto ibride troviamo la possibilità di percorrere diversi chilometri in modalità solo elettrica. Ciò favorisce minori consumi e basse emissioni di gas di scarico.

Viaggiare senza pensieri

Molti scelgono i veicoli ibridi perché hanno un motore a benzina che può lavorare in maniera autonoma. Ciò significa che anche con la batteria del motore elettrico scarica ci si potrà continuare a muovere, come se si fosse su una comune vettura a benzina.

Si tratta di un vantaggio molto apprezzato, perché ci permette di fare anche lunghi viaggi senza necessariamente cercare colonnine per la ricarica.

Ricordiamo che oggi il numero delle colonnine presenti in Italia è in forte crescita, e sono disponibili molte app che possiamo utilizzare per trovare le postazioni posizionate lungo i nostri itinerari.

Occhio alle norme

Sono presenti alcune norme molto vantaggiose per le macchine ibride, a partire dal bollo auto. Ogni regione ha una sua normativa, ma in generale sono previste diverse forme di esenzione. Vi consigliamo di guardare nel sito ACI per scoprire le norme previste nella vostra regione.

In molti comuni le auto ibride sono esonerate dal pagamento dei parcheggi blu. Anche questa norma è locale, e non è regolamentata a livello nazionale. Per cui prima di prendere delle multe controllate al meglio le norme del comune in cui state sostando.

A seconda del comune questi modelli possono viaggiare liberamente all’interno delle ZTL. Fate particolare attenzione: in alcune città non serve esporre alcun tagliando, mentre in altre bisogna ottenere e mostrare i relativi permessi.

Noleggio o leasing? Come costruire una flotta aziendale

Oggi molte aziende scelgono di realizzare una propria flotta di veicoli. Per farlo sono disponibili due soluzioni all’apparenza molto simili, ma che in realtà sono davvero differenti tra loro. Ci riferiamo al noleggio auto lungo termine e al leasing. Queste proposte si stanno facendo strada anche all’esterno degli ambienti business, attirando l’attenzione di tanti privati.

Entrambe le soluzioni ci permettono di raggiungere lo stesso obiettivo: rinnovare le auto a disposizione della propria realtà commerciale. Queste proposte vengono utilizzate anche dalle aziende che operano con furgoni e veicoli commerciali.

Vediamo insieme quali sono i pregi e i difetti di queste proposte.

Cos’è il leasing

Il leasing è una proposta molto versatile, che si pone a metà strada tra il noleggio e l’acquisto.

Quando firmiamo un accordo di leasing la proprietà dell’auto resta dell’azienda che fornisce il servizio. In cambio chi sottoscrive l’accordo si impegna a versare un canone mensile per l’utilizzo del mezzo. Di solito non sono presenti particolari servizi accessori, e molte spese sono affidate a chi utilizza la macchina, come la manutenzione ordinaria.

Al termine dell’accordo si può scegliere se riscattare l’auto, pagando un saldo finale, o se invece restituirla a chi ne ha la proprietà. Il leasing si rivela utile per chi vuole avere la massima libertà di scelta, valutando di volta in volta se è il caso di riscattare o meno la vettura.

Cos’è il noleggio a lungo termine

Come dice il nome si tratta di un noleggio, e funziona in maniera non troppo diversa dal classico noleggio a breve termine. Si stringe un accordo per utilizzare il veicolo per un determinato lasso di tempo. Al termine dell’accordo il mezzo torna all’azienda che ne ha la proprietà, e non è possibile alcuna forma di riscatto.

Il noleggio è molto conveniente perché si tratta di una proposta all inclusive. La maggior parte delle spese accessorie e dei servizi sono già compresi nel canone. In questo modo non dovremo preoccuparci della manutenzione ordinaria, della RCA e di molte altre incombenze.

Si tratta di una proposta molto vantaggiosa per le aziende che desiderano delegare il più possibile, lasciando che sia l’azienda proprietaria dei veicoli a occuparsi della maggior parte delle scadenze e degli impegni.

Costruire una flotta di veicoli commerciali

Acquistare una flotta è fondamentale per chi lavora con i veicoli commerciali. In questo campo entrambe le proposte sono molto valide, perché permettono di rinnovare ciclicamente i furgoni a disposizione dell’azienda. Questo genere di veicoli percorre ogni anno molti chilometri, e l’usura rischia di diventare un problema non da poco.

Consigliamo il leasing per chi vuole avere le porte aperte in caso di futuro acquisto, mentre il noleggio è più indicato alle aziende che desiderano avere a disposizione esclusivamente veicoli nuovi.

Scegliere la sostenibilità

Si può approfittare del leasing e del noleggio a lungo termine per rinnovare totalmente la mobilità della nostra azienda. Per farlo possiamo avvalerci di auto ibride o elettriche, con alte performance e scarse emissioni.

Si tratta di una scelta molto responsabile, che può trasformare il volto della nostra impresa. Non solo: questi modelli possono aiutarci a risparmiare sui nostri spostamenti, grazie a consumi più bassi e alla maggiore efficienza energetica.

Suggeriamo di installare delle apposite colonnine di ricarica nelle rimesse o nel cortile aziendale. In questo modo tutti i dipendenti riusciranno a ricaricare comodamente i veicoli messi a disposizione.

Perché scegliere l’usato garantito Volkswagen

Sempre più automobilisti scelgono auto Volkswagen usate grazie all’innovativo programma Outlet che la Casa ha sviluppato per i suoi clienti: un’accurata selezione di vetture presenti nella rete vendita ufficiale a disposizione di chi cerca il miglior usato in commercio.

I vantaggi per il cliente sono molteplici, e si traducono non solo in un risparmio sul prezzo di acquisto, ma anche e soprattutto nella possibilità di portare a casa un’auto che, al prezzo di un usato, offre l’affidabilità e un programma di garanzia paragonabili a quanto ci si aspetta di trovare dal nuovo.

Come funziona il Programma Outlet Volkswagen

Le auto disponibili in questa selezione devono avere caratteristiche ben precise, e superare più di cento test previsti dalla rete di assistenza ufficiale. I controlli di qualità riguardano ogni aspetto dell’auto, dall’integrità di carrozzeria e cristalli alla piena funzionalità di ogni componente meccanica, elettrica ed elettronica. In officina, il lavoro di ispezione è supervisionato e garantito da un Responsabile Service che, in caso di necessità, provvederà a far ripristinare eventuali anomalie.

Grazie a questo rigoroso iter, l’usato Volkswagen non presenterà mai tutte le problematiche che possono presentarsi quando si trattano automobili di seconda mano. Le auto iscritte al programma inoltre hanno avuto un solo proprietario, il chilometraggio è certificato e sono immatricolate da meno di 48 mesi.

Le vetture in pronta consegna possono essere provate con un test drive, e il precedente ciclo di manutenzioni deve poter essere tracciato dalla Casa per offrire una garanzia ufficiale fino a 24 mesi dall’acquisto. I vantaggi di avere Volkswagen come intermediario unico non finiscono qui, perché è possibile acquistare un usato garantito lasciando la propria auto in permuta, e godere di un check up gratuito entro quattro settimane dalla consegna.

La cura che Volkswagen riserva ai clienti del programma outlet non finisce qui: insieme all’automobile, è possibile acquistare la polizza assicurativa dedicata, studiata dalla Casa in collaborazione con le principali Agenzie italiane. L’importo del premio potrò essere versato in unica soluzione o, per maggior comodità, potrà essere incluso nel finanziamento dell’auto.

Un usato senza i problemi dell’usato, che mantiene il valore nel tempo e con la sicurezza di un servizio di assistenza stradale attivo 24 ore al giorno. Non resta che scegliere la tua prossima Volkswagen attraverso il motore di ricerca dedicato al programma Outlet.

Il motore di ricerca Das Welt Auto

Sul sito ufficiale potrai scegliere la tua prossima Volkswagen attraverso un motore di ricerca dedicato. Per trovare il modello più adatto alle tue esigenze, hai a disposizione una completa serie di filtri che ti permetteranno di navigare tra migliaia di auto in pronta consegna presso la rete di vendita ufficiale.

Le vetture possono essere scelte in base alla distanza dalla tua città, filtrate per modello e fascia di prezzo, ad esempio. Scendendo più in profondità, potrai includere nella selezione il tipo di alimentazione, la trasmissione, il chilometraggio, il colore della carrozzeria, il numero di posti a bordo e l’anno di prima immatricolazione.

La ricerca è rapida e intuitiva, e una volta applicati i filtri potrai scegliere tra i tanti modelli disponibili presso i concessionari Volkswagen presenti su tutto il territorio nazionale