Nel blogging, i temi responsive wordpress sono la novità degli ultimi mesi. Con una maggiore accessibilità tramite smartphone e tablet, nelle aziende che hanno un blog, cresce la necessità di un tema grafico visibile su qualsiasi schermo senza compromettere l’esperienza di lettura. I grandi blog come Mashable e Wired già hanno fatto il loro passaggio a un layout responsive.

Non solo i blog ma anche molti siti di e-commerce e siti web aziendali, rapidamente stanno usando un tema reattivo.

Che cosa è un tema responsive?

E’ essenzialmente un sito web o blog che si rende consultabile su qualsiasi dispositivo: PC, iPhone, telefoni, tablet. Su ciascuno di questi, il blog si adatta alle dimensioni dello schermo. Questo significa che passare a un tema mobile friendly diventa una priorità assoluta.

Perché è importante un tema responsive?

Ci sono tre fattori critici che possono convincervi ad adottare un tema responsive wordpress.

SEO

Google afferma che un sito responsive design è tra le migliori pratiche del settore. E quando Google dice qualcosa di così importante, è fondamentale che i blogger prendono nota. Con un numero crescente di ricerche provenienti da mobile, Google trova necessario garantire visibilità ai siti/blog dove l’utente ottiene le informazioni che sta cercando nonostante il dispositivo di consultazione. Con un layout che non risponde a queste esigenze, Google potrebbe prendere in considerazione l’abbassamento in posizione per il semplice motivo che gli utenti hanno difficoltà a consultare i contenuti quando navigano attraverso smartphone e tablet. Considerando l’importanza da parte di Google sull’esperienza dell’utente, questo si tramuta in una corretta strategia SEO per il vostro blog.

20 milioni di italiani possiedono uno smartphone e il 73% lo usa per navigare su Internet. Il sito della tua azienda o del tuo brand è ottimizzato per il Mobile?

Gomo by Google

Molti sostengono che sia una buona idea mantenere una normale versione per il blog e una versione mobile separata. In realtà molti esperti la considerano una pessima soluzione. Se desiderate rendere il vostro blog mobile friendly, usate un tema “sensibile”. Avere due versioni dello stesso sito sarebbe come chiedere a Google di indicizzare le stesse URL con strutture completamente diverse.

Quindi, per il bene della vostra attività SEO con un blog, è consigliabile utilizzare un tema responsive.

Traffico

Fate una cosa. Aprite Google Analytics e guardate la tendenza degli utenti che giungono sul blog. Date uno sguardo all’anno precedente fino ad oggi. Noterete sicuramente un costante aumento del numero di visitatori tramite dispositivi mobile. Se il vostro blog non riesce ad essere reattivo, in quel caso ci sarà una conseguente crescita della frequenza di rimbalzo.

Per sostenere il traffico è essenziale che il blog sia “confortevole” e che offra una buona esperienza all’utente. Diversamente perderete molti potenziali lettori che usano principalmente i loro telefoni per la navigazione su Internet.

Monetizzazione

Questo aspetto è relegato ai due punti precedenti. Se il tema non è abbastanza accogliente per soddisfare i visitatori provenienti da dispositivi mobile, allora non aspettatevi di monetizzare (o raccogliere contatti email). Un tema responsive assicura che i banner sul blog (o i link all’interno del messaggio) siano correttamente visibili su ciascun dispositivo.

Guardate con i vostri occhi

Per rendervi meglio l’idea, vi elenco una serie di strumenti per visualizzare il vostro blog su schermi di diverse dimensioni. In questo modo, anche se non usate smartphone e tablet, potrete convincervi dell’urgenza di un tema responsive wordpress:

  • Gomo. E’ uno strumento di Google per testare la visione di un sito/blog su diversi schermi.
  • Responsinator. Consente di visualizzare rapidamente il vostro blog sui dispositivi più popolari come iPhone e iPad sia in verticale che orizzontale e anche per Kindle e Android.
  • Demonstrating Responsive Design. Fa la stessa cosa di Responsinator con la differenza che fornisce solo la versione per iPhone, iPad e desktop.
  • ScreenQueri.es. Probabilmente è uno dei strumenti più completi per testare un tema responsive. Fornisce diverse risoluzioni dello schermo a partire dai dispositivi Apple, Android (es. Samsung Galaxy) e per un dispositivo Windows Phone come il Nokia Lumia. Possiamo anche modificare i parametri per vedere il blog nella vostra risoluzione desiderata.
  • Screenfly. Tra i più popolari strumenti di test. Offre una completa risoluzione dello schermo per desktop, tablet, cellulari e anche la televisione.
  • Responsive. Questo strumento fornisce 5 risoluzioni dello schermo per testare il vostro blog.

Avete fatto qualche prova? Allora, vi siete convinti a utilizzare subito un tema responsive wordpress per il vostro blog aziendale?

Share.

About Author

Leave A Reply