Oggi è importantissimo possedere un sito internet , in quanto è divenuto un ottimo metodo per far conoscere prodotti , servizi e persone attraverso i motori di ricerca.

Sommario:

Bisogna sottolineare che affinchè un sito possa approdare sui motori di ricerca è necessario che lo stesso venga ottimizzato sottendendo cosi dei posizionamenti che portano traffico di utenti.

COSA È L’OTTIMIZZAZIONE DI UN SITO INTERNET?

L’ottimizzazione è quel processo mediante il quale si rende un sito internet appetibile ai motori di ricerca tanto da farlo apparire in posizione predominante con determinate parole chiave.

Questo insieme di tecniche viene anche chiamato SEO ( Search Engine Optimization ).

Una cosa molto importante da far comprendere a tutti coloro che vogliono far arrivare il loro sito web primo sui motori di ricerca è che non è per niente una cosa semplice. Non bastano due / tre tutorial trovati sul web per fare conquistare un primo posto su google.

Infatti esiste una vera è propria categoria di professionisti che attraverso la loro esperienza potranno aiutarvi durante questo percorso : i SEO Specialist.

Comunque non abbattetevi se non possedete grossi capitali da investire per fare arrivare il vostro sito internet primo sui motori di ricerca. Dovrete cominciare a studiare e cercare di applicare quelle regole basilari che vi spiegherò.

IN COSA CONSISTE L’OTTIMIZZAZIONE?

L’ottimizzazione si divide fondamentalmente in due momenti ben precisi:

  •  La parte lato codice:

Si basa nell’organizzare la pagina sistemado il tutto con una metodo ben particolare, stando ben attendi ai tag html e alla struttura semantica;

  •  La parte dei contenuti:

Si basa sulla gestione delle keywords, cioè quelle parole chiave che vengono indicate nei motori per la ricerca. Per approfondire questi aspetti riguardo l’ottimizzazione di un sito web puoi visitare jfactor.it, un portale redatto da uno esperto seo che leggiamo spesso.

COS’E’ LA SERP?

Per Serp ( Search Engine Report Page ) si intende l’elenco dei siti raccolti nei risultati di un motore di ricerca dopo aver inserito una determinata parola chiave.

L’operazione necessaria a fare arrivare un determinato sito primo tra i risultati della SERP è detta “scalare la SERP”.

CHI È IL SEO SPECIALIST?

Nella precedente parte di quest’articolo abbiamo parlato di un po’ di termini come seo, serp e seo specialist. Ora vediamo proprio di quest’ultimo spiegando chi è, cosa fa, e tante altre sue peculiarità.

Il Seo Specialist è il professionista che attraverso determinate tecniche e metodi riesce a far comparire un sito web tra i primi risultati della Serp dopo aver inserito una determinata key words.

Le conoscenze in suo possesso sono le seguenti:

  • Conoscenza dei linguaggi di markup e dei fogli di stile;
  • Conoscenza degli algoritmi dei motori di ricerca;
  • Conoscenza di tecniche di SEO e di Web Marketing.

COSA FA UN ESPERTO DI POSIZIONAMENTO?

Il suo obbiettivo è quello di far “scalare la SERP” a un sito con delle determinate parole chiave.

Per fare tutto questo solitamente divide il suo lavoro in due fasi:

  • ON PAGE

Questa fase di lavoro consiste nell’ottimizzare la pagina web sotto il punto di vista tecnico, cercando di migliorane la struttura semantica e cercando di utilizzare i tag più idonei all’interno delle pagine web.

  • OFF PAGE

L’ottimizzazione del sito off-page solitamente consiste nel cercare di analizzare la concorrenza degli altri siti, realizzare una rete di collegati verso e dal nostro sito ad altri, e a creare un link builing, cioè quell’insieme di link che puntano verso il nostro sito da siti partner.

QUANTO DURA UNA CAMPAGNA DI POSIZIONAMENTO?

Questa è una delle domande da 100 milioni di dollari. Non esiste una vera e propria scadenza e/o periodo nel quale il sito si posiziona sui motori di ricerca.

Il tempo può variare da alcuni giorni a mesi. Questo deriva da una serie di varianti più meno complesse, ma per la maggiore dalle abilità del SEO specialist e della concorrenza presente sul web per quelle keywords.

GLI STRUMENTI DI UN SEO

In realtà gli strumenti del mestiere non sono così pochi come si può pensare. Per la maggior parte consistono in account online per monitorare visite web e correggere la sintassi, strumenti per la rilevazione dei link che portano al nostro sito web, e tantissimi manuali su come fare questo mestiere.

MOTORI DI RICERCA E DIRECTORY

Come abbiamo detto precedentemente il seo specialist è il professionista in grado di far scalare la SERP a un determinato sito ricercato su un motore di ricerca. Allora ora cercheremo di definire cosa è un motore di ricerca.

I motori di ricerca sono quei portali capaci di saper catalogare siti web, grazie ad algoritmi o a segnalazioni che precedono in esame i contenuti testuali.

Ciò vuol dire che dietro un motore di ricerca non ci sta una persona a decidere la posizione, ma bensì un software capace di saper riconoscere un contenuto da un altro.

Le directory, a differenza dei motori di ricerca, sono cataloghi online di siti internet raccolti in categorie e classificati da utenti che gestiscono quel portale.

COSA SONO GLI SPIDER?

Ora abbiamo chiaro la differenza tra motori di ricerca e directory, ma non sappiamo ancora come i siti internet arrivano sui motori di ricerca.

Come abbiamo detto nel paragrafo precedente i motori di ricerca catalogano siti web attraverso segnalazioni dall’utente e algoritmi che esaminano il loro contenuto.

Il primo procedimento viene chiamato Add Url ed è il procedimento con il quale un utente comunica attraverso un form l’esistenza di un determinato sito web.

Il secondo procedimento ( quello dell’algoritmo ) può esistere solo grazie agli Spider.

Gli spider sono software presenti all’interno di un motore di ricerca capaci di saper scandagliare una o più pagine di un sito internet, e comunicarne il contenuto ai motori di ricerca.

Gli spider non sanno riconoscere determinati contenuti come:

– Immagini;
– Script in Javascript;

– Elementi in Flash;
– Contenti in PHP e Asp.

DINAMICHE DI POSIZIONAMENTO: LINK BULDING

La domanda sorge ovvia: perché segnalare allora un sito internet a una directory o ad altri siti web quando esistono i motori di ricerca che lo fanno da soli grazie agli spider?

Al momento vi basta sapere che un motore di ricerca tra i tanti fattori che esamina durante l’indicizzazione c’è pure quello della presenza di link che puntano sul nostro sito web, ogni link ovviamente ha un suo peso (valore) che aiuta a migliorare il posizionamento di un sito web nelle serp; come esistono link autorevoli esistono anche link negativi (che possono portare un sito ad avere anche delle penalizzazioni), in quest’ultimo caso entra in ballo anche la cosidetta SEONegative una pratica utilizzata dai competitor per affossare un sito web,

Ciò ci fa capire che più link autorevoli portano al nostro sito web, più i motori di ricerca ci terranno in considerazione durante l’indicizzazione.

Share.

About Author

Leave A Reply